Musica Senza Confini

Mission

Musica Senza Confini crede che il piacere di suonare in una band e di esibirsi di fronte ad un pubblico sia una delle più grandi forme di piacere.
Vogliamo rendere questa emozione accessibile a tutti, indipendentemente dalle limitazioni motorie, visive o cognitive, più o meno gravi.

Innovazione

Attraverso varie tecnologie, creiamo e adattiamo gli strumenti musicali per ogni necessità.
Le tecnologie assistive permettono di superare le limitazioni funzionali, consentendo a tutti di beneficiare della ricchezza creativa ed espressiva della musica.

Nel Concreto

Esperienza

L’obiettivo di Musica Senza Confini è quello di creare ensemble musicali facendo vivere l’esperienza di essere parte di una band a 360 gradi. Sacrifici, ore di studio e prove, adrenalina prima di salire sul palco, capacità di mantenere la concentrazione, responsabilità e rispetto nei confronti degli altri componenti della band.

“Musica Senza Confini” è un innovativo progetto musicale senza barriere architettoniche ideato da Manuele Maestri e rivolto a persone di tutte le età con disabilità di tipo psico-fisico e si occupa di Produzione Musicale Inclusiva.
Grazie a questo progetto, per mezzo di tecnologie più o meno sofisticate, le persone con gravi limitazioni motorie e con problemi visivi potranno suonare e comporre musica.
L’esperienza musicale, che sia il semplice ascolto, la composizione, o la esecuzione di un brano, è un’inesauribile fonte di piacere, oltre ad essere una modalità di comunicazione universale.

Le persone con disabilità motoria, in particolare nei casi in cui siano coinvolti gli arti superiori (pensiamo a patologie come la distrofia muscolare, la SLA, o a quadri clinici come quelli delle Paralisi Cerebrali Infantili o delle lesioni spinali alte, etc) possono però incontrare difficoltà insormontabili nell’uso di strumenti musicali.
Le tecnologie assistive permettono tuttavia di superare, almeno in parte, le limitazioni funzionali, consentendo alla persona di poter beneficiare della ricchezza creativa ed espressiva dell’esperienza musicale.

La didattica musicale inclusiva può essere considerata come l’insieme degli approcci formativi che si avvale del canale sonoro-musicale per promuovere l’inclusione sociale di ciascun soggetto disabile.

Dicono di noi…

“Manuele aveva mandato la sua proposta di progetto, a noi è piaciuta e l’abbiamo invitato a Bolzano per una dimostrazione con i nostri soci. Ci siamo subito innamorati di questo progetto e abbiamo iniziato l’attività. Quando abbiamo iniziato a suonare veramente, l’impatto è stato per tutti fantastico!”

Stefano Minozzi – UILDM Bolzano

Dicono di noi…

Siamo stati i primi ad aver accettato la sua iniziativa. I ragazzi hanno dimostrato fin dall’inizio grande piacere. Manuele veniva una volta a settimana da noi e quando andava via, i ragazzi chiedevano «Quando torna Manuele?» perché erano talmente contenti che volevano che venisse ogni giorno!

Associazione AGAPE

Dicono di noi…

Ho accolto fin da subito con grande piacere il progetto Musica Senza Confini sebbene non sapessi cosa aspettarmi realmente. È bastata una lezione convincermi al 100%: è stata la prima volta che sono riuscito a suonare uno strumento musicale che si adattasse perfettamente alle mie esigenze. Lezione dopo lezione mi sono innamorato sempre più del progetto e della possibilità di creare e suonare musica.

Francesco – allievo di Musica Senza Confini

Dicono di noi…

Quando abbiamo ricevuto il progetto da parte di Musica Senza Confini, ci è sembrato subito una attività interessante da proporre alle persone con disabilità intellettiva che frequentano la nostra struttura. […] Alla fine del percorso, gli allievi hanno imparato ad ascoltarsi, a capire e correggersi rispetto agli errori, ma soprattutto si sono divertiti! La crescita della persona e dell’autostima è stata per tutti evidente…

Albamaria Vignotto – ANFFAS San Donà di Piave ONLUS